Bijan Zarmandili

Bijan Zarmandili

biografia

Bijan Zarmandili (Teheran, 1941), dal 1960 vive a Roma, dove ha studiato architettura e scienze politiche. È stato per vent’anni fra i quadri dirigenti della sinistra iraniana in esilio e ha partecipato all’opposizione iraniana al passato regime dello scià Pahlavi. Ha cominciato l’attività giornalistica nel 1980, dopo la Rivoluzione islamica, ed è esperto di politica mediorientale per il Gruppo l’Espresso-Repubblica. Ha pubblicato saggi sul mondo iranico e le biografie di Mossadegh e dell’Ayatollah Khomeini (Cei, 1974), Documenti di un dirottamento sul caso dell’Achille Lauro (Eri, 1988), il romanzo L’estate è crudele (Feltrinelli, 2007).

Con nottetempo ha pubblicato I demoni del deserto (2011) e Viene a trovarmi Simone Signoret (2013).

I libri di Bijan Zarmandili