eventi & notizie

11 domande alla libreria Ubik di Foggia

in notizie nottetempo 23/07/2015
11 domande alla libreria Ubik di Foggia

Undici domande a Salvatore D'Alessio, Il Libraio della Libreria Ubik di Foggia

1. quanti libri leggi a settimana?

A volte uno, a volte zero, a volte tanti, inizio sempre molti romanzi contemporaneamente, poi finisco per fare una una cernita e faccio mattina solo per le storie che sento nelle mie corde.

2. qual è il libro nottetempo che ti ha più entusiasmato (se ce n'è uno)

"Seppellitemi dietro il battiscopa" di Pavel Sanaev mi è rimasto addosso, quando l'ho letto avevo appena iniziato a fare questo lavoro ed è il primissimo libro che ho consigliato massicciamente. Dolce e grottesco, rude e tenero insieme, è una storia che non lascia scampo.

Però anche "Dio giocava a pallone" di Giorgio Ghiotti è tra i nottetempo del cuore. (Poi ci sarebbero Mario Benedetti, Luciana Castellina ed Elvira Seminara ma evito, altrimenti l'intervista la pubblicate a puntate)

3. perché sei diventato un librario? 

Perché... non lo so, forse non so fare molte altre cose, tra i libri ci sguazzo da quando ero piccolissimo, a casa buttavo giù gli scaffali, giocavo a rimettere a posto i volumi e li usavo a mo' di Lego. All'asilo invece facevo finta di leggere le favole agli altri bambini, in realtà andavo a senso da quello che capivo dalle immagini. 

4. e quando sei diventato un libraio?

Ufficialmente da 5 anni, però le prime ceste di libri le ho messe a posto nel 2007, tre mesi dopo la maturità, con l'allestimento iniziale della libreria.

5. quanti siete in libreria?

Siamo in sei: Giovanna e Michele (i due titolari della libreria che ci trasmettono quotidianamente tutte le competenze per affrontare al meglio questo mestiere complicatissimo), Antonella (che cura con passione il reparto dei piccoli lettori e il reparto cucina), Francesco (che ama la narrativa russofila e segue tutto il reparto saggistica e film) e Alessandro (lettore onnivoro che cura la comunicazione e l'organizzazione degli eventi, ogni anno mette a segno più di ottanta incontri tra presentazioni, festival e laboratori).

In comune abbiamo tutti la passione per la narrativa. Siamo un bel tandem e molti degli avventori della libreria ci scambiano per una famiglia numerosa e affiatata. 

6. la classifica dei libri più venduti questa settimana nella tua libreria?

Come sempre d'estate spopolano i romanzi gialli, Fred Vargas, Maurizio De Giovanni, il noir di Nicola Lagioia.

Vendono bene anche i titoli  che i lettori stessi si consigliano. Ogni anno, in concomitanza alla finale del Premio Strega la libreria resta aperta in notturna, facciamo una festa letteraria e votiamo i libri più belli dell'anno, poi stampiamo un segnalibro ricordo con la lista dei libri più suffragati, quest'anno, sul podio ci sono Nadia Terranova, Marco Missiroli e Carlo G. Gabardini.

Tra i titoli dei piccoli editori, invece, vendono bene "Final cut" di Vins Gallico (Fandango) e (il vostro) "Viaggio intorno alla madre" di Ornella Vorpsi, da ieri siamo rimasti addirittura senza.

7. ma servono le classifiche?

Forse non più come una volta, tra youtuber, twitstar, cuoche fashion e fenomeni rosa adolescenziali in classifica ci resta poca roba. I lettori sono più critici, in libreria forse ci vengono proprio per cercare le cose che non entrano più in classifica come un tempo. Leggono più recensioni rispetto a prima, si fidano meno dei format tv che promuovono i libri, scelgono autonomamente. Sempre più spesso ci chiedono consigli e noi siamo felicissimi di uscire dal bancone e dare il libro giusto, alla persona giusta, nel momento giusto. 

8. se dovessi consigliare un libro...

"Il libraio" di Regis de Sà Moreira, Aìsara. 

Una storia sognante e magica, una fiaba che parla dritta al cuore di ogni bibliofilo. Tutti quelli che, almeno una volta nella vita,  si sono lasciati stravolgere l'esistenza da un libro si sono emozionati e spesso c'hanno pure pianto sopra.

Per un sacco di tempo ne ho parlato con chiunque passasse a trovarci, poi è partito il tam tam dei lettori ed è diventato il caso editoriale della libreria, ne abbiamo spacciate centinaia e centinaia e centinaia di copie, un fenomeno stranissimo per un editore piccolissimo e neonato.

L'editor italiana di Regis de Sà Moreira, quando ha scoperto questa storia ha chiamato l'autore e lo ha accompagnato a Foggia direttamente da Parigi! 

Ora questo libro stupendo è quasi introvabile, purtroppo il suo editore non esiste più. Cercatelo e, se lo trovate, leggetelo e regalatelo a tutti.

9. se dovessi sconsigliare un libro...

Tutti quelli stampati da "editori" senza scrupoli che spillano soldi a sedicenti scrittori.

Tutti quelli con le copertine fluo. Tutti quelli con i primi piani di donne che tra rami e foglie ammiccano coi capelli in bocca. Tutti quelli con le fascette "terza ristampa in un giorno/1 miliardo di lettori/star del self-publishing/osannato dai librai indipendenti americani".

Tutti quelli firmati da soubrette, giornalisti, conduttori, comici e cantanti, che dopo essere decaduti, raccontano la storia della loro redenzione, i loro dialoghi con gli angeli, i contatti coi morti e le visioni sacre.

10. una foto della tua vetrina, adesso.

Di vetrine ne abbiamo quattro, questa è quella che mi piace di più, ha pure un nome, si chiama Qui/Indi, ogni settimana io e gli altri librai scegliamo le migliori novità degli editori Indipendenti.

Sono convinto da sempre che in editoria le misure non contino, i piccoli editori fanno grandi cose! 

11. il nome di un libraio da intervistare?

Senza indugi dico Angelica e Maria Carmela Sciacca della Libreria Vicolo Stretto di Catania, due ragazze speciali che fanno questo lavoro con una dedizione tutta loro e una energia contagiosa.

Ogni volta che le incontro torno a casa ricaricato, convinto che sì, forse il mondo editoriale vive un periodo incerto, ma i libri possono stare tranquilli, ci sono persone come loro che quotidianamente li proteggono coi pugni e con i denti!

 

Libreria Ubik, Piazza Giordano Umberto, 71100 Foggia http://www.ubiklibri.it/D/27/Libreria-Ub-k-Foggia--2-.html