Florence Delay Florence Delay

I miei portacenere

  • traduzione: Laura Barile
  • ISBN: 9788874525607
  • Data Pubblicazione: 03/09/2015
  • collana: cronache

Acquista ora

brossura
Florence Delay Florence Delay

I miei portacenere

Descrizione

Per raccontarsi c’è chi sceglie le camere di albergo nelle quali ha dormito, le persone che ha incontrato, i libri che ha letto. Florence Delay assume un punto di vista piú minuto, piú irrisorio, piú fragile: i portacenere che riempiono le sue case e scrivanie, restituendo “le prove della mia esistenza con uno zelo poliziesco”. Regalati, incrociati per caso in un mercatino o rubati, come si conviene ai feticci personali, provenienti dai quattro angoli della terra, di ceramica, d’argento o di latta, nobili o plebei, ognuno di essi è un concentrato di ricordi, fantasie, intuizioni, umori – un mondo in miniatura che può dare la vertigine. I portacenere contengono un’immensa ricchezza andata in fumo, sono testimoni del passato, compagni devoti delle migliori pause del presente, evocatori del futuro in cenere – che rendono amichevole, quasi domestico. E poi, fanno saltare le parole e le immagini come giocolieri: dal Mercoledí delle Ceneri a Cenerentola, dalla zingara gitana alle Gitanes, dal grigio cenere ai pensieri grigi che se ne vanno in fumo, l’autrice fa risuonare tutto il vocabolario della sigaretta, indice puntato sulla vita e la morte, sulla realtà e l’immaginazione.

rassegna stampa

Mostra di più